A+ | A- | Reset
  • Italiano
  • English
01.gif
Festival e Tradizioni - Tra storia e cultura  PDF Stampa E-mail
Indice articolo
Tra storia e cultura 
Festival
Tradizioni

Giostra dell’orso – (Pistoia 25 luglio, Festa del patrono San Iacopo)
E’ una delle manifestazioni di maggior richiamo del Pistoia Festival, nell’ambito delle celebrazioni in onore di S.Jacopo, patrono cittadino. Tre giorni prima del palio ha luogo la cerimonia della vestizione della statua del Santo, posta su una cuspide della facciata del Duomo. Il mantello rosso rimarrà sulle spalle di San Jacopo per tutta la durata dei festeggiamenti. Il 25 luglio si tiene La Giostra dell’Orso, torneo equestre in cui quattro rioni cittadini si danno battaglia in una gara di abilità nella suggestiva Piazza del Duomo ricoperta, per l’occasione, di terra battuta. La gara prende il nome dall’orso detto anche “micco”, animale araldico del Comune. In occasione della giostra Pistoia si trasforma in una città medievale. La mattina, sfila lungo le vie del centro il corteo storico al quale partecipano cittadini vestiti con bellissimi costumi storici. Segue la cerimonia liturgica in cattedrale, dove per l’occasione è esposto il reliquario di San Iacopo, patrono della città. La sera si svolge infine la gara vinta dal cavaliere più abile e veloce nel raggiungere ed abbattere l’orso-fantoccio.

Festa della Befana – ( Pistoia, 6 gennaio)
La rappresentazione prevede che l’arzilla vecchietta, spiccato il volo dalla Torre di Catilina per raggiungere i bambini che attendono i suoi dolciumi, sia bloccata da un’avaria alla scopa volante e trovi riparo nel campanile del Duomo. Verrà quindi salvata dai vigili del fuoco che ripareranno la scopa permettendole così di raggiungere la piazza. Questo tradizionale appuntamento è seguito tutti gli anni nel giorno dell’epifania da una piazza gremita di spettatori. A calarsi con un grosso e lungo cavo dal campanile è un vigile del fuoco travestito da befana che dopo aver sorvolato la testa dei presenti scivolerà dolcemente a terra e finalmente, aiutata da altre “colleghe” distribuirà a tutti dolci e caramelle.

Festa di S.Bartolomeo – (Pistoia, 24 agosto)
Questa tradizionale celebrazione in onore di S. Bartolomeo risale al XV secolo quando venne introdotta l’usanza di praticar,e nel giorno del santo protettore dei bambini, una unzione sulla fronte dei piccoli per preservarli dalle insidie degli spiriti. Ancora oggi nella chiesa di S. Bartolomeo si svolgono per tutto il giorno celebrazioni liturgiche e benedizioni: bambini e adulti si fanno “ungere” dai sacerdoti che segnano la fronte con olio benedetto pronunciando un’antica preghiera per invocare la protezione del santo. Nella piazza antistante la chiesa e nelle strade limitrofe vengono allestite bancarelle di giocattoli e dolciumi.. Tipica specialità di questa festa è una corona a forma di rosario confezionata con dolcetti di pasta frolla rotondeggianti decorati con cioccolatini e confetti.

Festa di Santa Celestina (San Marcello Pistoiese, 8 settembre)
Alla fine del Settecento, i fratelli Montgolfier lasciarono ad una famiglia nobile di San Marcello alcuni disegni di aerostati che vennero poi utilizzati per costruire una mongolfiera lanciata per la prima volta nel 1854 durante i festeggiamenti della santa patrona della città. Tutti gli anni, l’8 settembre, giorno della festa di Santa Celestina, il rito si rinnova e una grande e coloratissima mongolfiera viene liberata in cielo. In questa occasione tutto il paese e i numerosi turisti partecipano entusiasti alla festa.

Il Palio (Pescia, prima domenica di Settembre)
Il palio dei rioni è una gara di tiro con l’arco tra quattro rioni le cui origini risalgono al 1339 e che si svolge durante la prima domenica di settembre nella suggestiva Piazza Grande. I festeggiamenti hanno inizio fin dalla domenica precedente la gara, con un mercato medioevale. Durante tutta la settimana si svolgono nella piazza principale e nei vari rioni cene e ricostruzioni storiche. La cerimonia vera e propria è preceduta da un corteo medievale con intermezzi di spettacoli di spada e di sbandieratori. 

Festa bella (Venerdì Santo, Casalguidi – Quarrata - Montevettolini)
Nota come «Festa Bella», questa cerimonia, rappresentazione della passione di Cristo, si svolge in occasione della Pasqua, il Venerdì Santo, ad anni alterni nei paesi di Casalguidi, Quarrata e Montevettolini. Le origini della festa sembrano essere antichissime: la prima rappresentazione risale infatti al 1693, quando più che rappresentazione folcloristica, assumeva un vero senso religioso di penitenza e riflessione. La scenografia delle tre processioni è diversa in ogni paese. A Casalguidi si sviluppa per quadri tematici che scandiscono le vicende della passione di Cristo, a Quarrata sfila un lungo corteo di personaggi in costume, a Montevettolini la drammatizzazione viene circoscritta alle ore del Calvario.

Ecco l'elenco completo delle feste e delle ricorrenze storiche nel nostro territorio: 

Pistoia: Festa della befana (gennaio)- piazza Duomo; Pistoia Festival: Blues festival, Giostra dell’orso, Corteggio storico, Spettacoli vari- centro storico; Festa di San Bartolomeo (24 agosto);  Sfilata storica di Badia a Pacciana (prima domenica di settembre) – vicinanze di Pistoia; Campionato della bugia (agosto) - loc. Le Piastre seguendo SS 66 per Abetone; Festa della Madonna (maggio) – Loc. Valdibrana, vicinanze di Pistoia

Serravalle Pistoiese: Festa di San Lodovico, Santo patrono (19 agosto); Processione di Gesù morto (Venerdì Santo) – Casalguidi; Festa di San Rocco (15 e 16 agosto) – Castellina

Agliana: Festa dell’uva (settembre)

Montale: Festa delle 40 ore (martedì dopo Pentecoste); Presepe vivente - Tobbiana

Quarrata: Processione Gesù morto (venerdì santo); Biennale delle arti (aprile/maggio); Settembre quarratino

Montagna Pistoiese
Abetone: Festa del patrono (prima domenica di agosto); Fiaccolata sugli sci (30 dicembre)

Cutigliano: Estate cutiglianese; Festa di S.Antonio (17 gennaio); Museo vivente (luglio) - Rivoreta; Rassegna micologica (ottobre)

Piteglio: Festa del folklore (luglio); Festa dei fiori (aprile); Festa del villeggiante ( agosto)

Marliana: Antichi luoghi e sapori (ultima domenica di luglio); Piazza in festa a Serra Pistoiese (prima domenica dopo il 15 di agosto)

Sambuca Pistoiese: Falò di Natale (dicembre); Presa del castello (prima o seconda settimana di agosto) - Torri; Festa del fiume (seconda domenica di luglio) - Pavana

San Marcello Pistoiese: Fiorisce il maggio (aprile); Festa della patrona della città Santa Celestina (8 settembre); Mostra dell’artigianato locale (agosto) -  Campotizzoro; Festa di Francesco Ferrucci (15 agosto) - Gavinana 

Valdinievole
San Baronto (Lamporecchio): Fierucola di San Baronto (1 maggio)

Monsummano Terme: Festa della Madonna (ultima domenica di agosto e tutta la prima settimana di settembre); Piazza in fiore (seconda domenica di aprile)
Montevettolini (Monsummano Terme): Festa medievale (seconda domenica di settembre)

Borgo a Buggiano (Buggiano): Festa di S.Maria in Selva (marzo, festività dell’annunciazione)

Massa e Cozzile: Massa Medievale (ultimo venerdì, sabato e domenica di luglio); “Assaggi della cucina frantoiana” (novembre)

Anchione ( Ponte Buggianese): Fiera degli Uccelli (terza domenica di Agosto)



 
Home arrow Festival e tradizioni